INNOVAZIONE 4.0: IL RUOLO DI INNOVATION HUB E COMPETENCE CENTER

Condividi questa notizia:

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Il Piano Industria 4.0, lanciato per la prima volta dal MiSE nel 2015, ha dato vita ad una rete infrastrutturale dell’innovazione digitale creando un ponte tra impresa, formazione e lavoro, innovazione e territori. I soggetti fondamentali di questa rete innovativa sono due: i Competence Center e i DIH – Digital Innovation Hub.

Entrambi i soggetti hanno il compito di stimolare e promuovere la domanda di innovazione del sistema produttivo, rafforzare il livello di conoscenze e di consapevolezza rispetto alle opportunità offerte dalla digitalizzazione e sono considerate come la porta di accesso delle imprese all’Industria 4.0.

In questo nuovo articolo del JOurnal parleremo del ruolo svolto da DIH e Competence Center comprendendo gli strumenti e i servizi che possono offrire avvalendosi di un network di attori dell’innovazione nazionali ed europei.

DIGITAL INNOVATION HUB

I Digital Innovation Hub costituiscono la vera e propria porta di accesso per le imprese al mondo di Industria 4.0 mettendo a loro disposizione servizi per introdurre tecnologie 4.0, sviluppare progetti di trasformazione digitale, accedere all’ecosistema dell’innovazione a livello regionale, nazionale ed europeo.

Si tratta di aggregatori di talenti con una forte presenza sul territorio che nascono con l’obiettivo di promuovere innovazione, imprenditorialità, ricerca e sviluppo favorendo la sinergia tra centri di ricerca, enti locali, università, aziende e investitori e attivando percorsi di formazione che aiutino tutti coloro che sono interessati, dagli studenti agli imprenditori già affermati, a stare al passo coi tempi. In questo scenario innovativo i DIH, nodi essenziale della rete infrastrutturale dell’innovazione, entrano a far parte anche delle reti nazionali ed europee, configurandosi come cinghie di trasmissione dell’innovazione.

Sono quindi sportelli che aiutano le PMI a diventare competitive per quanto riguarda i loro processi di business, i loro prodotti e servizi, utilizzando le tecnologie digitali. Sono basati su infrastrutture tecnologiche (i Competence Center – CC) e forniscono accesso alle ultime conoscenze, competenze e tecnologie per supportare i loro clienti nel pilotare, testare e sperimentare le innovazioni digitali. I DIH forniscono anche supporto commerciale e finanziario per implementare queste innovazioni rafforzando l’ecosistema della trasformazione digitale.

DIGITAL INNOVATION HUB

I CC – Competence Center costituiscono la spina dorsale di conoscenze e competenze qualificate in alcune delle dimensioni essenziali di Industria 4.0:

Sono centri di innovazione nati dal partenariato pubblico-privato e da almeno un organismo di ricerca e sono legati a poli universitari, centri di ricerca pubblici e privati e startup.

I CC hanno il compito di fornire linee guida legati ad aspetti tecnologici rivolte alle PMI, favorendo la sperimentazione e la produzione di nuove tecnologie, la formazione di giovani per fornire loro competenze digitali attraverso la formazione 4.0.

Grazie a questi hub innovativi si punta ad attrezzare il Paese di poli di eccellenza e valorizzare le competenze di università e imprese investendo su percorsi formativi capaci di dar vita a nuove competenze e puntare ad una trasformazione digitale ‘educata’.

L’ACCORDO TRA DIGITAL INNOVATION HUB E COMPETENCE CENTER

L’accordo tra Digital Innovation Hub e Competence Center segna la nascita di un vero e proprio network italiano dell’innovazione 4.0. L’obiettivo che si propone è quello di creare sinergie per accelerare l’adozione di tecnologie digitali 4.0 nei processi produttivi, soprattutto in questa fase delicata di ripartenza dell’intero sistema produttivo.

La collaborazione si impegna a supportare le imprese nella trasformazione digitale dei prodotti, dei processi e delle filiere grazie ad un partenariato volto a valorizzare i rispettivi ruoli e competenze:

L’accordo definisce i ruoli dei soggetti nelle loro aree di competenza e stabilisce le linee guida dell’innovazione digitale italiana da proporre in Europa ai fini della partecipazione al Digital Europe Programme.

Grazie alle sinergie con Confidustria e il Ministero l’accordo disciplina le relazioni in tre ambiti:

CONCLUSIONE

Gli innovation hub accolgono al loro interno tutti coloro che possiedono una mentalità imprenditoriale, orientata al futuro e sempre aggiornata sulle ultime novità in fatto di ricerca e sviluppo. Uno degli obiettivi principali di questi luoghi è quello di promuovere un’idea di innovazione digitale sostenibile.

L’ecosistema attorno al quale ruota l’Innovation Hub Catania, o IHCT, ha permesso di portare avanti diversi progetti, tutti nati con diversi punti in comune: il sentimento europeista, la promozione dell’imprenditorialità giovanile e l’utilizzo di tecnologie digitali. I progetti portati avanti dall’IHCT hanno infatti l’obiettivo di rafforzare la sinergia tra università e imprese favorendo l’inserimento lavorativo dei giovani che, in quanto nativi digitali, possono offrire il loro potenziale per aiutare le aziende e gli enti locali ad affrontare la digital transformation.

Se stai cercando un partner autorevole per progetti che promuovono digital transformation e smart city, JO Education potrebbe essere la soluzione per te.